Asteria Heatlhcare

Pescara, Abruzzo

Cosa è Asteria Heatlhcare?

Asteria ha sviluppato l' O.S.T. Test, un test rapido di soglia olfattiva soggettivo, che in meno di due minuti riesce a capire se un individuo percepisce o meno gli odori.

Milestones

Nessuna Milestone aggiunta da Asteria Heatlhcare! 😟

In dettaglio

Partendo da degli studi fatti del Laboratorio di Neurofisiologia Olfattiva e Chemiocettiva dell'Università G.D'Annunzio a Chieti, abbiamo sviluppato un test rapido di soglia olfattiva che va a risolvere un problema molto diffuso tra i medici, soprattutto gli otorini: quello di individuare in una fase primordiale della diagnosi se l'individuo che accusa alterazioni dell'olfatto, ha effettivamente un disturbo di percezione ed il suo stato di gravità.

Il test è stato realizzato a fine 2019 con la presentazione del primo prototipo presso l'Università di Siena durante un congresso AIOLP. Ma si è rivelato utile anche durante il corso dell'emergenza COVID-19 poichè uno dei principali sintomi è appunto la perdita dell'olfatto. Abbiamo così donato 100 KIT all' Ospedale Santissima Annunziata di Chieti, per la prima sperimentazione sui malati di Covid-19. Ciò ha permesso la validazione del protocollo sperimentale e del Test a livello scientifico, con due pubblicazioni di livello internazionale in uscita ad Ottobre 2020.

La validazione del protocollo sperimentale ha già riscosso un grande interesse a livello nazionale, infatti abbiamo già evaso ordini da Istituti di Ricerca e ambulatori in tutta Italia, principalmente in Lombardia.  Presenteremo il prodotto definitivo al Global Innovation Forum di Osaka essendo l'unica start up Italiana insieme ad altre 24 startup di vari paesi nel mondo, a fine ottobre 2020. Entro fine anno, saremo effettivamente operativi sul mercato.

L’innovazione

Il test ha solo 4 stimolatori invece dei 12 dello sniffin'test o i 40 del SIT (UPSIT TEST).

Non è invasivo e sarà eseguito dal medico direttamente dal suo smartphone o tablet grazie ad un' App rilasciata a Gennaio 2020 sia per dispositivi Apple che Android e scaricabile gratuitamente.

L'App seguirà l'esecutore in tutti i passaggi del test ed una volta completato genererà in automatico un risultato in .pdf direttamente condivisibile con il paziente, il medico non dovrà quindi elaborare a mano o al computer un risultato come negli altri test.

Si ha inoltre la possibilità di avere uno storico dei test effettuati su ogni singolo paziente, per valutare ad esempio un peggioramento o il miglioramento di un soggetto nel corso del tempo.

Può essere effettuato anche dal soggetto che presenta sintomi che potrà inviare poi il risultato ottenuto al proprio medico di base/otorino. Dunque può essere utilizzato anche da personale non medico.

Il tempo medio di esecuzione del test è 2 minuti, questo permetterà al medico di capire subito se si tratta di un disturbo olfattivo e quindi procedere con gli esami più idonei a seconda del caso oppure escludere un disturbo olfattivo ed indagare su altre cause.

Mercato di riferimento: a chi si rivolge il prodotto? 

Il mercato di riferimento è quello dell' healthcare che è stato stimato nel 2019 intorno ai 280 Miliardi di dollari, è previsto inoltre un tasso di crescita annuo del 7.9% dal 2020 al 2027. (GvG research)

L'Italia è il 4 mercato più grande in Europa per l'Healthcare, comandano la classifica gli Stati Uniti al primo posto seguiti dal Giappone.

Basandoci sul mercato degli Stati Uniti e facendo un focus sui problemi dell'olfatto abbiamo potuto notare come 1 americano su 4 oltre i quanranta anni accusa alterazioni dell'olfatto  ( il 23% della popolazione ) e  approssimativamente 1 americano su 8 oltre i quaranta anni ha una disfunzione olfattiva misurabile, traducendo in numeri equivale a 13.3 milioni di persone. ( https://www.nidcd.nih.gov/health/statistics/quick-statistics-taste-smell )

Gli strumenti attualmente in circolazione per fare questo tipo di diagnosi sono lughi ed onerosi, pertanto il paziente è portato a sottovalutare o non affrontare affatto il proprio disordine dell'olfatto.

La realizzabilità

Il team ha tutte le figure chiave che hanno permesso lo sviluppo dell'O.S.T test. Essendo Asteria una "costola" di un'azienda già operativa, tutti i membri del team hanno già lavorato a progetti di ricerca e sviluppo insieme

All'interno sono presenti: Una figura esperta per lo sviluppo e la strategia aziendale, un ingegnere informatico che ha sviluppato tutta la piattaforma digitale, un designer che ha sviluppato gli involucri dove vengono le concentrazioni ed un Medico specializzato in Otorinolaringoiatra che è il responsabile scientifico e di ricerca della startup. Strategica è inoltre la partnership con il laboratorio di Neurofisiologia Olfattiva e Chemiocettiva dell'Università G.D'Annunzio di Chieti, con il quale siamo costantemente in contatto. Dopo la prima fase di sviluppo prodotto è previsto l'inserimento di risorse chiave in ambito commerciale, finanziario e customer care, per ampliare ulteriormente i servizi ai clienti. Stiamo  inoltre  cercando un partner per la distribuzione e la logistica.

IL PITCH DI ASTERIA HEATLHCARE

Sfoglia il pitch