Carepy

Bari, Puglia

Cosa è Carepy?

Carepy è una soluzione informatica orientata a migliorare la qualità della vita delle persone, aumentando l’aderenza terapeutica e diminuendo i costi per il Sistema Sanitario Nazionale. Il sistema gestisce farmaci e terapie attraverso un’applicazione per smartphone e tablet destinata ai pazienti e ai loro familiari, interfacciata direttamente con il farmacista di fiducia che gestisce le disponibilità e l’approvvigionamento dei farmaci e con il medico curante che controlla in corso d’opera le terapie e l’aderenza terapeutica.

Milestones

Ora fa parte della community di Digithon!

apr 2017

Ha partecipato alla prima edizione di Digithon!

giu 2016

In dettaglio

La spesa per i farmaci in Italia si attesta sui 27 miliardi di Euro l’an no di cui il 75% a carico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN). La spesa in solo farmaci rappresenta, quindi, più del 20% del totale della spesa sanitaria complessiva (che include costi delle strutture e personale). Osservando la classifica dei farmaci che hanno gravato maggiormente sulla spesa del SSN, si nota come il 90% sia ad uso cronico (fino a fine vita). Di questi un terzo sono farmaci antitumorali (generalmente somministrati in strutture ospedaliere), mentre i restanti due terzi sono distribuiti in farmacia tramite ricetta medica e auto-somministrati a casa direttamente dal paziente o da chi se ne prende cura. I farmaci rilasciati in farmacia e auto-somministrati rappresentano il 12% della spesa sanitaria complessiva. I farmaci cardiovascolari (es. ipertensione, colesterolo) si confermano i più gravosi per l’SSN (15% della totale spesa pubblica in medicine), seguiti dai medicinali per il sangue, l’apparato gastrointestinale e il metabolismo, il sistema nervoso centrale (es. sclerosi multipla), l’apparato respiratorio e l’HIV. Lo stato di sostanziale “autogestione” di questi farmaci impatta negativamente sull’aderenza terapeutica. In Italia infatti 1 malato cronico su 2 non segue adeguatamente i propri piani terapeutici, saltando e confondendo le assunzioni prescritte dal medico o assumendo dosaggi sbagliati. Questo provoca delle gravi conseguenze sullo stato di salute dei pazienti, che in seguito necessiteranno di interventi di recupero più lunghi e costosi (es. visite pronto soccorso, ricoveri d’urgenza, prescrizione di cicli addizionali di terapie). Si è stimato che le spese addizionali che il sistema sanitario deve sostenere come effetto collaterale della mancata aderenza terapeutica dei cittadini rappresenti 1/7 della spesa sanitaria complessiva. Applicando questa stima al territorio italiani, la cifra ammonta a circa 14,5 miliardi di Euro l’anno, l’0,99% del PIL nazionale. Carepy è una soluzione informatica orientata a migliorare la qualità della vita delle persone, aumentando l’aderenza terapeutica e diminuendo i costi per il Sistema Sanitario Nazionale. Il sistema gestisce farmaci e terapie attraverso un’applicazione per smartphone e tablet destinata ai pazienti e ai loro familiari, interfacciata direttamente con il farmacista di fiducia che gestisce le disponibilità e l’approvvigionamento dei farmaci e con il medico curante che controlla in corso d’opera le terapie e l’aderenza terapeutica. La penetrazione della soluzione Carepy tra tutti gli stakeholder di un territorio può portare interessanti benefici: • il medico di famiglia può gestire in mobilità le terapie assegnate, ricevere un aggiornamento sulla regolarità delle assunzioni e prevedere le visite in ambulatorio per le prescrizioni e le visite di controllo; • i pazienti, soprattutto quelli più anziani, cronici e che seguono più terapie contemporaneamente, migliorano la loro aderenza terapeutica grazie ad uno strumento semplice che ricordi loro quando assumere i farmaci e segnali lo quando i medicinali terminano o scadono; • le famiglie dei pazienti e i “caregivers” (infermieri domiciliari, badanti) possono aiutare e controllare i malati, risparmiando tempo e spostamenti, ricevendo in modo automatico l'avanzamento e la regolarità/irregolarità delle assunzioni o ricevendo il contatto del medico che riscontrasse anomalie gravi; • il farmacista può fidelizzare il suo cliente attraverso un servizio utile e non-invasivo e può aumentare i rientri e le vendite attraverso una gestione automatizzata e continuativa delle relazioni con i clienti.; • il sistema sanitario pubblico può risparmiare grazie al minor numero di emergenze ed interventi recuperativi, ottenere statistiche per correlare aderenza terapeutica e costi sanitari e migliorare i carichi di lavoro dei medici generalisti. Durante l’edizione 2015 della fiera nazionale Cosmofarma, la multinazionale IMS Health e Federfarma hanno premiato Carepy come migliore innovazione in farmacia in Italia. Inoltre, l‘edizione di Power2innovate 2015, il concorso che premia le migliori idee e innovazioni prodotte nel sud Italia, sponsorizzato da The European House – Ambrosetti, ha visto come vincitore nell’area ICT il progetto Carepy. 
IL PITCH DI CAREPY

Sfoglia il pitch