$HARE

Ceccano, Lazio

Cosa è $HARE?

Far emergere l’importanza delle azioni degli utenti connessi alla rete, sia nella partecipazione che nella creazione di contenuti, sviluppando una piattaforma che offra un punto di contatto fra tali attori e che valorizzi, anche in denaro, le loro attività.

Milestones

Ora fa parte della community di Digithon!

apr 2017

Ha partecipato alla prima edizione di Digithon!

giu 2016

In dettaglio

Idea / Valori - Far emergere l’importanza delle azioni degli utenti connessi alla rete, sia nella partecipazione che nella creazione di contenuti, sviluppando una piattaforma che offra un punto di contatto fra tali attori e che valorizzi, anche in denaro, le loro attività. Mettendo in campo cifre contenute, offrire uno strumento in grado di spronare a fare piuttosto che a NON fare. Realizzare un vero sistema di p2p marketing, in cui sono le persone stesse a veicolare i contenuti, eliminando entità ritenute “lontane” (agenzie di marketing, ads, …). Il contenuto creato da una persona a noi vicina ha un valore maggiore rispetto ad uno generato “artificialmente”. Riuscire a catturare non soltanto “prodotti”, ma anche contenuti che non hanno bisogno di mercificazione, ma che trovano nella riconoscibilità il loro valore. - Problematiche - Gli spazi preposti al marketing sui social sono contenitori che progressivamente, con l’aumentare della loro stessa presenza, perdono di efficacia, appeal e riconoscibilità verso l’utente a cui sono rivolti. La mancanza di uno strumento efficace per espandere la visibilità di un contenuto ad un prezzo competitivo rende difficile effettuare una campagna di marketing low-budget soddisfacente. La difficoltà di dare visibilità a contenuti che non sono unicamente prodotti intesi come merci (ad es. persone che inviano mail/messaggi privati e non di richieste di visualizzazioni/like/condivisioni/...). - Soluzione - Perché non dare valore ai contenuti condivisi dagli utenti, che hanno una riconoscibilità e generano un interesse diverso rispetto a spazi pubblicitari predisposti? Perché non stimolare le persone a diventare ambasciatori di contenuti di altre persone? Creare un servizio di sharing economy che renda accessibile la promozione di contenuti a chiunque, mettendo in campo piccole somme monetarie. - Come funziona - Il servizio mette a disposizione degli strumenti per la pubblicazione e navigazione di contenuti, raggiungibili tramite il sito web e le applicazioni mobile iOS, Android e Windows Phone. L’utente assegna un budget al suo contenuto da pubblicare, che è ripartito fra gli utenti che decideranno di condividerlo. Al momento della condivisione, il servizio permette di scegliere su quali piattaforme social è possibile pubblicare il contenuto. Ultimata la pubblicazione (sulle piattaforme scelte), il servizio calcola il compenso da assegnare, che viene quindi detratto dal budget disponibile. Tale compenso è calcolato utilizzando un algoritmo che analizza, per ogni social, le connessioni dell’utente (es. numero di follower/amici) e interpola i risultati ottenendone un indicatore di rilevanza/popolarità. Tale risultato è determinato anche in base alla rilevanza dei vari social raggiunti, calcolata dinamicamente su fattori di “importanza” mediatica. L’algoritmo garantisce che il compenso non sarà mai pari all’intero budget iniziale; questo per favorire la condivisione dello stesso contenuto da parte di più utenti. Il servizio, inoltre, mette a disposizione tutti gli strumenti necessari all’analisi e alla tracciabilità delle condivisioni dei contenuti, atte a verificarne la persistenza mediatica e la sua consistenza, oltre a tool per il feedback e report sulle attività e le operazioni degli utenti. - Mercato potenziale - Potenzialmente, la piattaforma si rivolge a tutti gli utenti attivi sui social media: ad es. in un mese più di 30 miliardi di contenuti vengono condivisi su Facebook. Considerando altri social network (Twitter (43M tweet al giorno), Tumblr, Google+, Pinterest e SoundCloud), il numero di contenuti condivisi da considerare è ancora maggiore. Secondo le stime di emarketer.com (http://www.emarketer.com/Article/Social-Network-Ad-Spending-Hit-2368-Billion-Worldwide-2015/1012357), il mercato potenziale globale si attesta sui $ 26.000.000.000. - Come monetizzare - Il servizio percepisce una percentuale da definire (circa 7% ~ 20%) dall’intero budget assegnato dall'utente ad un contenuto pubblicato.
IL PITCH DI $HARE

Sfoglia il pitch